Il Messaggero


Venerdì 18 Febbraio 2000

Iusm, sportivi e docenti all’inaugurazione dell’anno accademico

Al via il nuovo anno accademico nell’Istituto Universitario di Scienze Motorie.

Ieri, l’inaugurazione, nel Salone d’onore del Coni al Foro Italico è cominciata con una relazione del Magnifico rettore, Biancamaria Bosco Tedeschini Lalli, seguita poi dagli interventi di Roberto D’Angelo (rappresentante del personale tecnico-amministrativo), di Emiliano Palombi (rappresentante degli studenti) e del presidente del Coni, Giovanni Petrucci. Virgilio Tosi ha tenuto una lezione magistrale.

Hanno partecipato anche il ministro delle Pari opportunità, Laura Balbo e il ministro dell'Università e della Ricerca Scientifica, Ortensio Zecchino, nonché alcuni noti sportivi, tutti olimpionici e tutti diplomati dell'Isef, l'Istituto che ha preceduto l'Iusm: Klaus Dibiasi, Roberto Frinolli, Daniele Masala e Franco Menichelli.

L’Iusm, nato sulle ceneri dell’Isef nel ’98, è una vera e propria facoltà, con corsi della durata di 4 anni, ed è destinato a laureare personale altamente qualificato per le professioni legate alle attività sportive, dall’insegnamento alla managerialità, portando così l’Italia al livello degli altri paesi europei.